CloseOption Knowledgebase

I token non fungibili o NFT sono un altro tipo di attività che spieghiamo in questo articolo. Come le criptovalute, gli NFT operano su blockchain, ma a differenza delle criptovalute, ogni NFT è unico e quindi non scambiabile. Nel prosieguo del testo, approfondiamo la definizione di NFT e tracciamo occasionali paragoni tra questi e le criptovalute. Inoltre, approfondiamo la loro funzionalità e il loro utilizzo, nonché i rischi connessi e i casi di truffa nelle reti di NFT.

Che cos’è un NFT?

Un NFT è un’unità di dati memorizzata sulla rete blockchain e funziona come i gettoni crittografici. Come le criptovalute, gli NFT sono disponibili sui mercati digitali per il commercio e il loro valore dipende dal bene fisico o digitale a cui il token è collegato. Una differenza netta tra criptovalute e NFT è che le criptovalute sono fungibili, ovvero le loro unità sono intercambiabili e indistinguibili tra loro. I NFT, invece, non sono fungibili e sono unici e, pertanto, hanno un solo proprietario alla volta. Inoltre, va detto che la proprietà di un NFT non garantisce necessariamente il diritto d’autore e che altre persone possono utilizzare copie di un NFT, mentre l’originale e il valore del suo asset sottostante appartengono solo al proprietario. Un’altra qualità delle NFT è quella di essere estensibili; questa qualità permette di combinare una NFT con un’altra per formare una terza nuova NFT.

Come sono nati i progetti NFT?

L’invenzione dei token non fungibili risale al maggio 2014. Il progetto utilizzava lo standard ERC-721 e operava sulla blockchain di Ethereum; Ethereum è stato scelto per sviluppare i progetti NFT perché disponeva di un sistema integrato di creazione e archiviazione dei token. Tuttavia, la prima versione completa di NFT, Etheria, è stata creata nell’ottobre 2015. La popolarità degli NFT è iniziata nel 2017 con un progetto chiamato CryptoPunks, utilizzato per scambiare personaggi unici dei cartoni animati sulla blockchain. Più tardi, nello stesso anno, è stato sviluppato il progetto Cryptokitties, che è diventato rapidamente virale. Il mercato NFT ha raggiunto la sua massima prosperità nel 2021 grazie alla sua popolarità tra gli artisti, soprattutto musicisti e registi. Vale la pena ricordare che nei primi tre mesi del 2021 sono stati spesi ben 200 milioni di dollari in NFT.

A che cosa servono gli NFT?

A causa della loro natura distintiva, gli NFT possono essere utilizzati per rappresentare beni fisici come opere d’arte quali un dipinto, una fotografia, una cartolina rara o una scultura, e la qualità tracciabile delle reti blockchain consente agli utenti di avere la garanzia dell’autenticità del token. Inoltre, anche altre belle arti hanno ottenuto NFT. Ad esempio, l’industria musicale ha accumulato 25 milioni di dollari grazie agli NFT e l’industria cinematografica ha utilizzato gli NFT per vendere le locandine dei film. In altre parole, gli NFT hanno contribuito alla digitalizzazione dell’arte. In seguito è stata inventata anche una forma di arte generativa. Nell’arte generativa, gli artisti sviluppano algoritmi che generano gettoni casuali e unici nel processo di coniazione. Il secondo uso diffuso dei NFT riguarda le immagini del profilo e gli avatar degli utenti nei social network; Larva Labs, uno studio americano, ha sviluppato nel 2017 un progetto chiamato CryptoPunks e ha coniato 10.000 gettoni per gli utenti.

Quali sono i rischi dell’investimento in NFT?

I NFT sono nuovi di zecca

Le decisioni relative agli investimenti nei diversi mercati ruotano attorno alla storia operativa e alla redditività dei mercati stessi. Ad esempio, si ha un atteggiamento più sicuro nei confronti di fondi di investimento alternativi come il forex rispetto alle criptovalute e un approccio relativamente più positivo nei confronti delle criptovalute rispetto agli NFT.
Questo perché i mercati del forex e delle criptovalute hanno dimostrato di essere qui per restare, mentre non lo sappiamo ancora per gli NFT. Inoltre, il recente successo del mercato può essere attribuito alla sua novità e alla paura dei trader di perdere l’opportunità di realizzare un profitto. Vale la pena ricordare che gli NFT operano su blockchain, un sistema di rete che ha una stima di 2000 monete morte, oltre ai suoi numerosi progetti di successo. Pertanto, il fatto che le NFT siano popolari ora, non significa che lo saranno anche in futuro.

I NFT sono unici nel loro genere

L’unicità di un NFT implica che, a meno che qualcun altro non sia interessato all’NFT che avete, siete bloccati con esso. Ciò significa che le tendenze del mercato non possono essere analizzate esclusivamente con l’analisi tecnica e fondamentale. Il valore di un NFT dipende piuttosto dal design raffinato dell’asset associato e dal numero di utenti che ne sono fan. Il problema è che pochi design artistici sopravvivono al tempo e all’invecchiamento, e dopo un po’ le persone si stancano di loro. Quindi, se avete un NFT, vendetelo prima che la sua fama scada; altrimenti, dovrete rivenderlo a un prezzo inferiore a quello di acquisto.

Il mercato degli NFT è difficile da analizzare

Le fluttuazioni del mercato delle criptovalute sono facili da seguire grazie alle numerose piattaforme di analisi tecnica e agli scambi centralizzati e decentralizzati. Tuttavia, gli NFT sono più difficili da analizzare poiché i loro movimenti di prezzo non sono così trasparenti come quelli delle criptovalute. Questa carenza degli NFT, che si traduce in una reazione a posteriori ai movimenti del mercato e in una conseguente perdita di capitale, è nota come Silent Crash.

I progetti NFT non sono rispettosi dell’ambiente

I NFT funzionano su Ethereum, una blockchain che utilizza un protocollo proof-of-work (PoW) per determinare il valore delle unità di dati sulla sua rete. In base al PoW, una parte deve dimostrare all’altra che è stata spesa una certa quantità di energia per la processione di un’unità di dati. A causa della competizione tra minatori, il consumo di energia è già elevato, ma nel caso delle NFT, poiché si tratta principalmente di dati grafici e visivi, è necessaria un’energia ancora maggiore per eseguire i processi. Pertanto, i progetti NFT sono soggetti a dure critiche a causa del loro consumo energetico in un ambiente già in crisi; questo oscura il futuro delle NFT.

Quali sono i possibili casi di frode e truffa negli NFT?

Da un lato, gli NFT che affermano di essere collegati ad attività ben note potrebbero essere falsificati e scambiati sul mercato. Dall’altro lato, gli NFT possono far credere all’utente di essere realmente progettati da fonti affidabili, mentre in realtà sono stati sviluppati da un truffatore. Inoltre, alcuni truffatori possono gestire siti web falsi con domini e interfacce utente molto simili a quelle degli scambi di NFT autentici e, quando la vittima accede erroneamente al sito web falso, i token disponibili nel suo portafoglio vengono rubati. Inoltre, alcuni truffatori creano canali di assistenza clienti non autorizzati sui social media e si affiliano a borse ben consolidate, nella speranza di poter accedere alle informazioni degli utenti e violare i loro account. In altri tentativi di frode, i proprietari di NFT possono pubblicizzare gli asset associati ai loro token per gonfiarne il valore e sedurre altri utenti ad acquistare i loro NFT a prezzi elevati e farla franca con il successivo calo del valore.

Parole finali

Al momento, il mercato degli NFT non è un luogo sicuro per gli investimenti perché ha visto i suoi massimi storici ed è facilmente possibile che il valore del mercato crolli. Tuttavia, se avete soldi da parte, potete ancora fare piccoli investimenti nel mercato, e anche in questo caso, dovreste prima assicurarvi dell’autenticità dei token e del presentatore dei token. Ricordate che il mercato dei NFT è difficilmente analizzabile e non è così professionale e serio come altri mercati finanziari come il forex e le criptovalute.

+ Active Traders
Join Our Community Now!

Related Posts

Un’analisi della moneta digitale come il Bitcoin basata sulla tecnologia Blockchain

Un’analisi della moneta digitale come il Bitcoin basata sulla tecnologia Blockchain

Table of Contents1 Introduzione generale di Bitcoin nella tecnologia Blockchain2 Come funziona il Bitcoin nella tecnologia Blockchain? 3 Come avverrà il trasferimento di denaro in Bitcoin nella tecnologia Blockchain ? Introduzione generale di Bitcoin nella tecnologia Blockchain Nel mondo digitale, affrontiamo le ultime invenzioni con tempestività perché, nel mondo digitale, l’ideazione non richiede né materiali …

La guerra in Medio Oriente e il suo impatto sui mercati finanziari

La guerra in Medio Oriente e il suo impatto sui mercati finanziari

Table of Contents1 Conosci l’impatto della guerra in Medio Oriente? 2 Rassegna di vari mercati in Medio Oriente2.1 Rassegna della situazione finanziaria del mercato azionario2.2 Rassegna dello stato finanziario del mercato del petrolio2.3 Rassegna dello stato finanziario del mercato valutario2.4 Rassegna dello stato finanziario del mercato dell’oro2.5 Rassegna dello stato finanziario Nel mercato delle valute …

Il tempo della fine e la fine dei mercati finanziari!

Il tempo della fine e la fine dei mercati finanziari!

Table of Contents1 Il tempo della fine e la fine dei mercati finanziari!2 Previsione del tempo della fine dal punto di vista religioso3 Armageddon ed economia4 La guerra in Medio Oriente e l’economia5 I seguenti scenari in guerra e in economia5.1 Ecco come si affrontano diversi Paesi nel Tempo della Fine:6 War Per due ragioni:7 …

Il valore supremo e stabile dell’oro nell’economia mondiale!

Il valore supremo e stabile dell’oro nell’economia mondiale!

L’orocome metallo prezioso nel mercato e nell’economia mondiale Tutti i re, le persone ordinarie, e gli uomini d’affari si ritiene che conservino le loro proprietà sotto forma di oro, e più si possiede oro, più si è ricchi. Con l’avvento della cartamoneta, l’oro ha mantenuto il suo posto. Tuttavia, molte persone conservano i loro beni …

Add your Comment

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Comments